hAImAI Visto? Ep. 02 – UGC e i casi Huggies e Vodafone

UGC Huggies Vodafone

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Parleremo di UGC User Generated Content, dei vantaggi e degli svantaggi che ne derivano. In particolare vedremo i casi Huggies e Vodafone e delle loro recenti campagne. User-Generated Content e engagement nell’advertising.

Eccoci al secondo appuntamento di questa rubrica live su Facebook. hAImAI Visto? Campagne Marketing e attenzione del pubblico.

Recupera le altre!

UGC Huggies Vodafone – Risorse

Qui i link citati nella live:

Spot Vodafone: https://youtu.be/MDdJCnl_dT8

Spot Huggies: https://youtu.be/aaC457-XO9M

Articolo sulla preparazione PR di Huggies: https://www.today.com/parents/huggies-super-bowl-2021-ad-features-babies-born-day-t208319

[Testo generato automaticamente]

ciao a tutti siamo quasi pronti per la live se c’è qualcuno già presente vuole commentare dimise sedicente se mi vede ed è fantastico così anch’io so che siamo in live visto che con i vari aggiornamenti tutto quello che succede sempre non si sa mai che cosa si possa vedere cosa non si possa vedere bene mancano ancora due minuti ma lei siete in pausa pranzo

ecco ecco vediamo comincia ad arrivare qualcuno

ciao chiunque tu sia se vuoi mandare un segnale di come si vede se si vede si sente un commento

così riesco anche a sapesse tutto posto

intanto manca ancora un minuto alla bio noi siamo già qui siamo presenti oggi parleremo di user generated content ugc per gli amici è quasi l’ora poi farò

sapere se tutto bene ecco intanto sono le 14 precise e cominciò a dare a tutti il benvenuto benvenuto benvenuti a tutti quanti siamo qui questo nostro secondo appuntamento del hai mai visto la nostra rubrica mensile al momento poi vedremo che riguarda tutto quello che è il mondo dell’advertising advertising quei quelle pubblicità che sono state magari più chiacchierate più interessanti durante questo ultimo mese per andare ad analizzare se sono effettivamente state se hanno prodotto i risultati sperati se si esce sapere se che dati hanno prodotto se si potevano fare anche meglio oppure semplicemente imparare che tipo di strategia potesse essere dietro queste queste attività bene direi proprio che il momento di iniziare user generated content è l’argomento di oggi in viaggio per due attività con i tuoi utenti quindi ingaggia anche i tuoi metto più grande lo schermo adesso dovreste vedere me più piccolina e più grande lo schermo e andiamo a approfondire l’argomento di oggi come avete visto dalla presentazione nelle nei vari post oggi parleremo in particolare di due advertising e di due attività che sono state fatte durante il mese di febbraio prima di tutto vi ricordo che cos’è ghostwriter ai è una piattaforma che aiuta le aziende ad avere più clienti più felici e fare più vendite come analizzando grazie all’intelligenza artificiale le conversazioni degli utenti analizzando i dati capendo quindi cosa le persone piace di più quelli sono i loro intenti desideri e questo è proprio quello che intenti e desideri sono stati sicuramente il driver della campagna di vodafone nella campagna di san valentino in cui secondo cui vodafone in collaborazione con infiniti dava sei mesi di infiniti in omaggio a qualunque utente già vodafone quindi già utilizzato avesse condiviso su instagram una storia con una dichiarazione d’amore quindi una dichiarazione di d’amore di collegamento di engagement proprio in questo caso e ne abbiamo parlato nel nostro calendario italia e di dicembre abbiamo detto che sicuramente uno dei trend del 2021 sarebbe stato lo user genereted content quindi contenuti generati dagli utenti e questo è un chiaro esempio quindi invitare gli utenti a creare dei contenuti di l’ingaggio di qualcosa che li appassiona per poi andar li hai condividere e quindi creare quel passaparola tra gli utenti e le luce che quindi il network stesso dei nostri utenti fidelizzati cosa che quindi ha affatto affatto vodafone per san valentino appunto l’idea era quella di creare una storia su instagram è poi di condividerla le migliori sarebbero state scelte poi ci sono sempre una serie di parametri da regolamento attenzione alle regole perché bisogna sempre lasciarsi farsi rilasciare l’utilizzo dei insomma dei dati l’utilizzo anche delle produzioni con cui si condivide quindi condividila con vodafoneIT hashtag san valentino da film per poi eventualmente rivederla in tv bene come è andata a san valentino da film in realtà vediamo se cerchiamo la città de su instagram che è andata così cosa perché di fatto sono stati questi sono dati di due giorni fa solo 29 post portano l’ashtag san valentino da film e in effetti pochissime stories ne troviamo addirittura soltanto 45 quando riportate 3 che tagliano esplicitamente vodafone italia usano esplicitamente lasting san valentino da film questo è uno di quei casi in cui l’idea era molto buona il risultato magari non è stato quello sperato e chiaro che noi possiamo solo ipotizzare analizzare dall’esterno i dati risultati di questa campagna però diciamo a prima vista quello che vediamo è che c’è stata veramente una bassa risposta allo stimolo dato dalla succede all’azienda li possiamo andare a rivedere anche su appunto su instagram stesso andare a cliccare sul sulla georges sulle storie salvate con l’asta il tiro da film ma anche andare a vedere nella tab del dei tag e quindi delle persone che hanno tagliato da forniti se ritroviamo noi ritroviamo quel tipo di contenuto come dicevo in effetti ne troviamo veramente pochissimi questo è uno degli spot che è stato fatto adesso non lo condivido qua lo trovate su youtube lo posterò poi posto il link sul nei commenti al al video quando sarà ripubblicato sui nostri canali in modo che possiate andarlo a vedere comodamente di fatto riprende del film occhi e quindi però sembra abbastanza evidente che non è un vero contenuto generato dagli utenti perché perché si vede dai video che sono stati girati degli altri negli altri casi appunto taggati su instagram che come giusto che sia la qualità è quella di un utente da casa mentre un film uno spot girato in maniera standard da spot a una s completamente diversa dichiara qui il tumore come nei film con il giro e limitati anche nel caso delle visualizzazioni su questo spot su youtube vediamo in effetti che ancora una volta diciamo una bassa risposta che vediamo solo 570 visualizzazioni dal 14 febbraio quindi non sono effettivamente tantissime potevano fare meglio probabilmente sì quello che noi io in particolare dico sempre promuovo sempre lo dico moltissime occasioni è l’importanza dell’analisi del pubblico capire il nostro pubblico capire che cosa piace e quindi capire se un certo tipo di campagna ha senso per il nostro pubblico se la resa o se le tempistiche magari non è nemmeno il pubblico o la resa stessa della campagna magari alle volte i tempi non coincidono bisogna pensarci e in anticipo delle formazioni differenti e quindi coinvolgere maggiormente il pubblico quindi attenzione ai dati fare una strategia di tipo data driven cei e analizzare i dati del nostro pubblico e poi magari non circoscriverla solo a un canale di un solo tipo anche l’analisi nel senso non soltanto la campagna perché quello sulla campagna può essere una scelta che viene fatta appunto per testare un nuovo canale o una scelta per spingere un canale la risposta su un canale in questo caso instagram ma l’analisi va fatta multicanale va capito sui vari canali come si comporta il pubblico dove interagisce di più e quindi scegliere la strategia per canale e fare diventare questi dati un asset aziendale cosa che sicuramente è stata più brava a fare huggies che è il nostro secondo protagonista di oggi anche a chi ha avuto l’idea di fare un’attività di esser generated content e di coinvolge in super grande il pubblico nella campagna per lo spot che saranno uscito durante il super bowl ora sappiamo che i budget sono diversi l’ampiezza del pubblico è diversa l’audience è completamente diversa quindi non sono effettivamente come tipo tipo di pubblico comprabili all’attività di vodafone per un bell’esempio un bell’esempio di come sia stata portata avanti una campagna di isole genereted content in questo caso da agis storia quindi background nuovo spot pubblicitario anche a sedute di un cambio un po di immagine che sta promuovendo huggies per il super bowl quindi il 7 febbraio a star we got you baby 514 posto quindi diamo una risposta più ampia chiaro che abbiamo anche di un pubblico come dicevamo molto più ampio cosa è stata fatta in realtà la campagna background e la campagna l’idea era quella di mostrare uno spot durante il super bowl che mostrasse i nati i nati del giorno del super bowl quindi bisognava capite bene organizzarsi bene è in anticipo e in effetti è quello che ha fatto ha ris qui vedete link a un articolo credi nuovo vidic nel video agis ha cominciato a fare la sua campagna di avvicinamento agli ospedali e fare network con gli ospedali a fine del 2020 quindi con un po di mesi di anticipo a fare partner appunto per assicurarsi una buona qualità del video per assicurarsi le tempistiche giuste il fatto che ci fossero tutte le autorizzazioni per utilizzare quei contenuti perché immaginate bene sono anche contenuti dedicati la nascita di un bimbo il bimbo e la mamma insomma i genitori e quindi andava trattata con la dovuta delicatezza cosa che ovviamente fa parte anche della brand reputation e dell’immagine stesso che si occupa appunto di pannolini per neonati per chi non lo sapesse gli ospedali si sono stati cody sono stati coordinati hanno coordinato dei genitori la cui data prevista era quella appunto intorno a quel 7 di febbraio da da tre super bowl e quindi sono stati fatti i video nel nel giorno giusto con i genitori le coppie i bambini concordati e questo poi è stato effettivamente il video welcome to world baby official big game commercial anche questo poi le troverete linkato è riuscito super bene se date un’occhiata adesso vedo in grandi scorso questa è una una delle uno dei fotogrammi dove ci sono i bambini che sono nati in quel momento e all’orario in cui sono nati e quindi sono stati videoregistrati taggati mostrati una trentina è cosa di neonati di quel giorno e come vedete la risposta anche solo in termini di visualizzazioni del video a parte la visualizzazione la diciamo il mega evento del super bowl parliamo di oltre 8 milioni di visualizzazioni quasi otto milioni e mezzo di visualizzazioni nell’arco di un mese 18 quindi decisamente un’ottima un’ottima resa

se qualcuno a messaggi commenti eguale intanto condividere un pensiero scrivete pure tranquillamente che così condividiamo quello che sono anche le vostre opinioni in merito in realtà come dicevamo agisse ha fatto anche dei test prima nella prima volta che fa contenuti generati dagli utenti è solo poche settimane prima per il il gela giornata mondiale del braccio degli abbracci aveva fatto già una campagna di questo tipo con un altro hashtag a gas ab days with takes 2.284 post pagati con questo hashtag senza contare ovviamente tutti tutti altri hashtag che sono stati generati perché poi si sa che gli utenti non è che siano sempre precisissimi nel tagliare il brand con la l’astag deciso dall’azienda però ecco di nuovo e poi nella tab del daytime su instagram potete andare sicuramente a vedere quelle che sono state tutti i post generati take away di questa di questo confronto fra questi brand ecco diciamo prima conosci il tuo pubblico cosa ha fatto huggies non si è improvvisato in quello che è un attività di esser giornale the content ha fatto diverse prove abbiamo visto la più recente solo poche settimane prima ma in realtà appunto nel tempo ha fatto vai vai attività di questo tipo l’insorgere the content è un’arma che mi armo appunto di comunicazione molto potente perché ci permette di dare un volto umano diciamo un tocco di realtà a quello che stiamo facendo perché sono gli utenti stessi che parlano di noi sono gli utenti stessi che parlano del nostro brand e come se fosse una dichiarazione ecco per tornare alla vodafone una dichiarazione d amore è una dichiarazione di relazione con quel brand e se ci piace mostrarci con quel brand e vuol dire in qualche modo che stiamo facendo prova e riprova sociale ci piace dichiariamo pubblicamente la nostra approvazione in qualche modo a quel brand e giriamo dei contenuti che poi ci fa piacere condividere di nuovo uno un caso di molto molto famosi di casa nostra ne parlo spesso è quello della nutella tel sono bravissimi a creare contenuti generati dagli utenti in parte ci ho provato l’abbiamo visto il mese scorso chi volesse riprendere la live del mese scorso sul caso barilla mulino bianco impatterà aveva fatto anche un vino bianco con i biscotti la confezione personalizzata si chiama degli infermieri è importante gestirla bene perché è chiaro che gli utenti vanno guidati è chiaro che vanno educati a quello che desideriamo venga fatto altrimenti la cosa più semplice è che o non verrà fatta nessuna azione o che le asserì che saranno che saranno fatte non saranno effettivamente utile all’azienda non produrranno quel tipo di dato utile a capire meglio le abitudini degli utenti un esempio potrebbe essere taggare il brand nel momento in cui stiamo consumando ad esempio un certo tipo di prodotto questo ci darebbe informazioni ad esempio su come quel prodotto viene utilizzato è consumato alle volte questo può essere utile anche per ad esempio testare lo stesso utilizzo in altri mercati ma vediamolo anche dal punto di vista dell’analisi della concorrenza analizzare il comportamento degli utenti su quelli che sono dei prodotti simili al nostro quindi prodotti la concorrenza ci può dare un’idea di quali sono le problematiche o quali sono le correlazioni che che sfuggono all’azienda da un punto di vista strategico che invece sono il quotidiano delle persone quindi per fare un esempio di huggies

potrebbe essere studiato il caso di huggies da dei concorrenti lo stesso tipo di prodotti e servizi oppure dai prodotti correlati e vedere quali sono le problematiche che i genitori è incontrano con con i bambini andare a vedere quindi di cosa hanno bisogno in quel contesto quello di fo da forno per esempio poteva essere gestita con magari dando più tempo più spazio perché in effetti se si va guardata dal regolamento lo spazio entro cui gli utenti avrebbero dovuto sottomettere la loro love story è uno spazio molto breve ha soltanto poco meno di una settimana addirittura e sappiamo il tempo è tiranno non tutti pensano immediatamente idea e venne il tipo di contenuto che si vuole condividere quindi anche in questo caso una maggiore approfondì più approfondita conoscenza del pubblico poteva giovare a quello che è stata la campagna genera empatia nel momento in cui è chiaro che dei bambini che nascono la nascita in un contesto molto emozionale quale quello del super bowl e quindi di un evento che di per sé genera moltissime aspettative nel pubblico moltissime aspettative nei brand che investono veramente tanto proprio per mostrare il proprio brand e durante quell’evento ecco genera un ritmo è un empatia nel pubblico che ha anche un altro tipo di risposta fare attenzione fare trovare lo spazio giusto per generare quel tipo di empatia anche più in piccolo anche più comprende più o meno noti anche con il brand dell’azienda sotto casa è possibile creare questo genere di empatia capendo dove si trova il nostro pubblico quali sono gli eventi quali sono quelle spinte emozionali potrebbero innescare la generazione di contenuti potrebbero innescare un effettiva risposta allo stimolo di creazione di contenuti di generazione di contenuti e quindi portare al successo effettivamente la campagna usa i dati miur a questo e un altro di quegli aspetti che non finirò mai di dire ricordiamoci sempre di imparare da quello che abbiamo fatto e di mirare quello che abbiamo fatto con i dati che abbiamo generato mentre al dis ha creato una serie di campagne come dicevamo in precedenza e ha capito quelli potevano essere i momenti o come interagire col proprio pubblico e ha poi ingenerato altre campagne più spontanee ma anche senza lasciare nulla al caso nel momento in cui il tipo di campagna poteva avere delle criticità e quindi prendendo gli accordi giusti prendendo i contatti in anticipo e portando poi nel loop diciamo nel circolo di quel di quell’evento anche una coda successiva perché è chiaro che nello spot di quei secondi proiettati al super bowl tutto doveva essere perfetto e gestito e quindi è stata sono state messe in campo prima delle azioni ma poi ha generato una coda successiva tutti quelli che hanno comunque avuto dei bambini in quel giorno in altri in altri ospedali in altri contesti e hanno comunque utilizzato lo stesso hashtag targato comunque l’azienda è prodotto quindi una seconda ondata emozionale rispetto a quello che era stato l’evento secco su cui si erano posizionati su cui si erano concentrati i creativi dell’azienda quindi usare dati e mirare perché in questo modo si riesce a produrre sempre miglioristi mi sento i miei risposte da parte dei nostri utenti bene siamo praticamente in chiusura siamo in perfetto orario con i nostri venti minuti di chiacchierata se c’è qualcuno che vuole intervenire vuole lasciare un commento su facebook su youtube di citati seguendo su youtube siete i benvenuti commentate pure ne discutiamo assieme altrimenti vi do l’appuntamento fra un mese il primo mercoledì del del nuovo mese saremo nuovamente qui a parlare di pubblicità a misurare i dati delle di qualche campagna che avrà nel frattempo conquistato l’interesse del pubblico nel mese di marzo sarà quasi pasqua sì credo che sarà così pasqua o sarà appena passata pasqua nel frattempo vi auguro una buona giornata ciao a tutti grazie

Altro da leggere

AI Marketin Personalizzazione

AI Marketing e Personalizzazione

Scopri come l’AI ti aiuta a personalizzare meglio i tuoi contenuti

Time for Innovation

Where are you from?