Cura del cliente e Intelligenza Artificiale

Customer experience e intelligenza artificiale

Condividi questo post

La cura del cliente è oggi alla base della Customer Experience e l’Intelligenza Artificiale oggi è lo strumento per abilitare l’uso delle risorse aziendali: certo è necessario testare, provare e adattarla alle singole aziende. Quello che è sicuro, però, è che un’azienda senza una CX funzionale e ben oliata rischia di mancare di una parte importante di sé.

Che cos’è in pratica la Customer Experience?

Rappresenta la personalità aziendale, quindi va curata con attenzione.

Per avere una Customer Experience efficace, sono tante le conoscenze da avere, dalla comunicazione alla tecnologia, in modo da portarla anche nelle aziende più piccole, perché i clienti hanno sempre un’esperienza con le aziende.

La Customer Experience passa infatti soprattutto dalla cura del cliente.

Pensiamo al termine inglese “caring”: prendersi cura di qualcuno.

Bisogna avere un interesse reale nel cliente, senza mascherare una vendita con una finta attenzione.

Questo aiuta a prevenire le problematiche e a migliorare la brand awareness. 

L’impatto dell’Intelligenza Artificiale sulla cura del cliente

La tecnologia è un mezzo utilissimo per rendere l’esperienza dell’utente più immersiva e funzionale, e l’intelligenza artificiale va usata in quest’ottica. Dobbiamo domandarci come possiamo usarla per migliorare il modo in cui il cliente si rapporta con il brand, soprattutto in un mondo iper-tecnologico. Possiamo raccogliere i dati in modo molto più rapido, analizzare il sentiment e dare un servizio efficiente, in modo da migliorare sempre di più l’esperienza vissuta dall’utente.

Per OSARE nella Customer experience nel 2021, è necessario un cambio di prospettiva. Se il prodotto e il servizio rimangono al centro, devono essere circondati da una maggiore consapevolezza sull’importanza dell’esperienza del cliente, anche partendo da piccoli gesti.

Quali sono le applicazioni dell’Intelligenza artificiale nella CX? Possiamo analizzare numerosi elementi, e da lì capire le maggiori opportunità e criticità. 

Anche analizzare la voice of customer è importante per capire come la customer experience stia andando. Dai dati accumulati possiamo capire se ci siano criticità o punti particolarmente forti, che ci permettono di migliorare ancora.

I dati che l’intelligenza artificiale raccoglie dalla CX sono fondamentali. Grazie alla rapidità di raccolta e analisi, non solo l’AI può trovare una quantità di informazioni enorme in un breve lasso di tempo, ma può anche analizzarla secondo precisi parametri, ad esempio studiando il sentiment dell’esperienza del cliente. Dopotutto, quale dato è più prezioso della conoscenza del modo in cui è andato l’ultimo incontro tra il brand e il suo cliente?

MAX Assistente Virtuale per la Customer Experience

Con MAX, l’Assistente Virtuale Intelligente di Ghostwriter AI, l’assistenza clienti diventa più semplice e veloce. MAX aiuta a rispondere in tempo reale alle richieste di supporto e informazioni che tuoi operatori ricevono ogni giorno.

Gli operatori trovano le informazioni in modo più rapido e più preciso, aumentando la velocità di risposta al cliente di oltre il 30%. Aumenta la soddisfazione dei tuoi dipendenti e migliora la Customer Experience con MAX.

Il nostro ospite: Giovanni Ferretti

Giovanni Ferretti è Co-Founder e Managing Director di Customer Experience Italia. Dopo Customer Experience Italia, per avere una visione delle tendenze internazionali crea Customer Experience UK. Nel 2021, a fronte dell’espansione dell’uso dei social come canale di comunicazione aziendale crea infine SocialCX.

I LiveTalk di Ghostwriter AI

I nostri LiveTalk sono un incontro settimanale in cui parliamo con un/a professionista di come sia possibile osare per innovare nei diversi ambiti del business, e di come l’Intelligenza Artificiale AI può aiutare i processi.

Altro da leggere