Come migliorare la customer experience con l’intelligenza artificiale

customer experience intelligenza artificiale

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Nel 2021, la customer experience è un elemento che non può mancare in una strategia di brand che abbia come obiettivi l’incremento delle vendite e della brand awareness. Soprattutto, unendo customer experience e intelligenza artificiale, i risultati possono rivelarsi ancora più rosei delle aspettative.

L’importanza della customer experience è supportata da numerosi studi di settore: ben l’84% dei brand che hanno prestato attenzione a questo aspetto ha riscontrato un aumento della revenue, ma non solo. D’altra parte, il 96% dei clienti sostiene anche che una customer experience efficace è un elemento fondamentale quando si tratta di scegliere a quali brand garantire la propria fiducia di consumatori.

Questi dati sono molto più di semplici statistiche, sono una chiamata all’azione per tutti quei brand che ancora non hanno dato sufficiente importanza alla loro customer experience. Non è troppo tardi: soprattutto se abbinata agli algoritmi di intelligenza artificiale, è possibile creare un’esperienza che fidelizza i clienti e farà evolvere in positivo il futuro della CX.

Cosa devi sapere su intelligenza artificiale e customer experience?

AI e customer experience: la combo del futuro in azione

Il modo in cui i clienti interagiscono con il brand cambierà drasticamente nei prossimi anni. Per soddisfare le loro esigenze, le aziende stanno investendo sempre di più nell’AI.

L’intelligenza artificiale sarà in grado di scoprire cosa desidera il cliente scansionando tutte le sue interazioni e dati digitali. Ad esempio, se un cliente chiede un prodotto che l’azienda non ha, potrà consigliare facilmente qualcos’altro che potrebbe piacergli.

L’intelligenza artificiale avrà anche un impatto sul modo in cui le aziende interagiscono con i loro clienti. I chatbot basati sull’intelligenza artificiale saranno in grado di rispondere a domande di base del servizio clienti come”quali sono i tuoi orari?”, senza bisogno di assistenza umana.

La customer experience, in questo modo, sarà sì meno mediata, ma più efficiente, rapida e gestibile, permettendo ai clienti di risolvere in fretta eventuali criticità e rendendo il brand libero di dedicarsi anche ad altre attività per sviluppare il proprio business.

Che cos’è l’intelligenza artificiale?

L’intelligenza artificiale è formata da numerosi algoritmi, di diversa complessità e destinati a dei compiti precisi, che possono Imparare attraverso miglioramenti progressivi.

Grazie ai sistemi di AI, le macchine possono comprendere meglio il proprio ambiente, apprendere autonomamente e risolvere problematiche di diverso tipo, a seconda dello scopo per cui sono progettate.

Ad esempio, un algoritmo che analizza i dati dei clienti per ricavare dei pattern e delle costanti nel percorso d’acquisto non potrà svolgere gli stessi compiti di un virtual assistant che si occupa dell’assistenza clienti, magari analizzando il sentiment dei commenti online lasciati dagli ultimi acquirenti.

L’intelligenza artificiale è uno strumento fondamentale per rendere il lavoro più preciso, più veloce e accurato. L’esperienza cliente, o customer experience, non fa eccezione: si tratta di una componente determinante per molti brand, perché può segnare la differenza tra un cliente acquisito e uno perso per sempre. L’intelligenza artificiale è qui per far sì che il primo caso si verifichi e che il secondo sia scongiurato, e possiamo aiutarti a farlo grazie a MAX, il nostro assistente virtuale basato su NLP.

MAX - Ghostwriter AI per customer experience e intelligenza artificiale
MAX – Ghostwriter AI

L’impatto dell’intelligenza artificiale sulla qualità e la soddisfazione del servizio clienti

L’uso di intelligenza artificiale per la customer experience è sempre più diffuso. L’AI, sotto forma di chatbot, è già stata adottata da alcuni team del servizio clienti per fornire un servizio clienti di qualità e senza interruzioni.

Il primo vantaggio è che i chatbot sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e non si stancano mai. Possono rispondere alle domande dei clienti in qualsiasi momento della giornata, non solo durante l’orario d’ufficio, quando gli esseri umani lavorano. In secondo luogo, i chatbot possono fornire informazioni su prodotti e servizi più velocemente degli umani e, talvolta, queste informazioni possono essere più accurate di quanto un agente umano possa ragionevolmente fare. Questo perché i chatbot possono essere addestrati con i dati delle interazioni precedenti e farne tesoro per le interazioni future.

Man mano che l’intelligenza artificiale avanza e matura, diventerà ancora più facile per le aziende adottarla nella propria strategia di servizio clienti.

Ciò porterà a una migliore qualità, oltre a una minore quantità di lavoro di routine per i dipendenti. Se le macchine possono occuparsi in modo efficiente di una parte impegnativa come quella della routine della customer experience, il brand avrà la possibilità di impegnare il suo team in compiti più complessi, stimolanti e determinanti, oltre che per la formazione migliorata degli operatori stessi.

Il ruolo dell’intelligenza artificiale nel futuro della customer experience

Perché la customer experience è importante per le aziende?

La customer experience è uno dei fattori più importanti nel determinare il successo di un’azienda. È stato dimostrato che un’esperienza cliente positiva può comportare tassi di rendimento più elevati, tassi di abbandono più bassi e un aumento del riconoscimento e della fedeltà. La CX è fondamentale per le aziende perché hanno bisogno di fidelizzare i clienti per rimanere rilevanti. Un’esperienza frustrante del cliente li porterà ad andarsene, il che significa che ci saranno meno entrate per l’azienda.

Se è così importante, è altrettanto ovvio che la customer experience non può essere trattata senza la necessaria cura. Gli esseri umano hanno sicuramente un tocco personale utile per creare una relazione con la clientela, ma l’efficienza e la velocità dell’intelligenza artificiale è un boost che nessuna persona, nemmeno la più intelligente e motivata del mondo, può garantire.

In che modo l’intelligenza artificiale sta cambiando il servizio clienti e come migliora l’esperienza?

L’intelligenza artificiale ha cambiato il modo in cui le persone vedono il servizio clienti e il modo in cui vedono la loro interazione con le aziende.

Ha anche cambiato il modo in cui gli agenti del servizio clienti lavorano. L’intelligenza artificiale sta dando alle persone più informazioni con cui lavorare e la possibilità di essere più creativi, costruendo così relazioni in modo più significativo.

Il futuro delle esperienze dei clienti riguarda l’intelligenza artificiale. Sebbene il servizio clienti sia sempre stato una priorità per le aziende, l’era digitale sta arrivando con sempre più sfide. Con così tanti punti di contatto, i clienti si aspettano un’esperienza coerente su tutti i loro dispositivi. Ecco perché è così importante per le aziende fornire loro le risposte più pertinenti e personalizzate alle loro domande.

Servizi come i chatbot possono fornire quel tipo di esperienza perché sono progettati per rispondere alle domande nel modo più pertinente possibile attraverso il data mining.

MAX - Ghostwriter AI per customer experience e intelligenza artificiale
MAX – Ghostwriter AI

In questo momento di forte trasformazione si inserisce MAX, il nostro assistente virtuale dedicato all’assistenza clienti, per garantire una customer experience impeccabile e ripetibile nel tempo.
MAX è un assistente virtuale (e non un chatbot, le cui differenze sono mostrate in questo nostro articolo) basato su NLP; il suo compito è dare un supporto pratico agli operatori grazie all’utilizzo della ricerca semantica. MAX ti aiuta a trovare le risposte che i tuoi operatori cercano nei dati aziendali. MAX troverà la risposta alla domanda dell’operatore in tempo reale, grazie alla sua comprensione del linguaggio naturale. Inoltre, MAX impara dall’esperienza acquisita. Risparmiando tempo e fornendo risposte precise in tempo reale, il tuo servizio clienti potrà diventare più efficace fino al 30% in più, senza bisogno di installazioni di nuovi programmi né di lunghi tempi di training.

In che modo customer experience e intelligenza artificiale aiuteranno i brand a catturare l’attenzione dei clienti in continua evoluzione?

CX e AI sono due aspetti molto importanti su cui i brand devono concentrarsi. I cittadini hanno più potere che mai. Ora hanno il potere di ottenere ciò che vogliono, quando lo vogliono e da dove lo vogliono. C’è una maggiore aspettativa per il servizio clienti da parte delle aziende oggi a causa del potere che i clienti hanno sul mercato. Ciò ha portato a una maggiore necessità di professionisti CX al fine di raggiungere buoni standard di servizio clienti. I marchi trarranno anche vantaggio dall’utilizzo della tecnologia AI perché sarà in grado di creare contenuti in modo più efficiente di quanto un essere umano potrebbe fare da solo.

Conclusione: comprendere il futuro dell’esperienza clienti

L’intelligenza artificiale è un ottimo strumento per le aziende, ma non è la soluzione a tutto. Sebbene si tratti di un tool utilissimo, la customer experience e il tocco umano sono elementi fondamentali per integrare una tecnologia sempre più potente.

Come in ogni cosa, dicevano i latini, in media stat virtus: il futuro dell’esperienza clienti passerà sempre di più attraverso la velocità e l’efficienza di un macchinario e degli assistenti virtuali come MAX, permettendo quindi all’umanità di dedicarsi ai compiti cruciali per i brand e lasciando al contatto umano le casistiche meno ordinarie e facilmente risolvibili.

L’intelligenza artificiale rende la customer experience più fluida e interessante, permettendo di fidelizzare un maggior numero di persone.

MAX è qui per aiutarti: vediamo insieme il modo migliore di inserirlo a supporto del tuo servizio clienti!

Altro da leggere

Time for Innovation

Where are you from?