Come usare i chatbot AI conversazionali

chatbot AI conversazionali

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

I Chatbot basati su AI conversazionale sono abbastanza comuni al giorno d’oggi, ma come possono essere d’aiuto per i brand? Risponderemo a questa domanda vedendo insieme cinque modi in cui possono aiutare diversi tipi di aziende e settori.

Che cosa sono i chatbot AI conversazionali e perché sono importanti?

I Chatbot basati su AI conversazionale sono programmi che comunicano con le persone in sessioni di chat dal vivo. I chatbot possono fornire interfacce conversazionali a siti web, applicazioni mobile e software di riconoscimento vocale.

Progettati con capacità di elaborazione del linguaggio naturale e intelligenza artificiale, possono comprendere l’input dato e rispondere di conseguenza. Questo permette ai clienti di interagire con la tecnologia in modo conversazionale.

Inoltre, occupandosi di task semplici di assistenza del cliente, aiutano i dipendenti a dedicarsi a compiti più complessi e che richiedono più attenzione e cura, contribuendo così alla crescita del brand. 

I chatbot sono sempre più popolari perché aiutano le persone a ottenere risposte più veloci alle loro richieste fornendo informazioni aggiornate.

Ci sono molti vantaggi associati ai sistemi conversazionali basati su AI per le aziende. 

Per esempio, i chatbot conversazionali aiutano ad aumentare i tassi di conversione dell’e-commerce, automatizzando le richieste di supporto e fornendo informazioni su prodotti o servizi. Inoltre, possono generare lead e conversare con i clienti su qualsiasi argomento siano stati addestrati a conoscere.

Permettono alle aziende di fornire un servizio clienti 24/7 senza personale extra. Il 90% delle aziende riporta una risoluzione più rapida dei reclami con i chatbot (MIT Technology Review).

L’83% degli intervistati da Helpshift farebbe della messaggistica il suo mezzo principale di contatto con l’assistenza clienti se fosse garantita una risposta immediata. risposta, rispetto al 76% nel 2018.

I Chatbot basati su AI conversazionale fanno ormai parte della nostra vita quotidiana, e stanno crescendo in popolarità di giorno in giorno.

I brand vogliono capire le esigenze dei loro clienti in pochissimo tempo, gestendo le richieste in modo efficiente.

Questo è il motivo per cui abbiamo creato il nostro WAD chatbot AI conversazionale

DISCOVER WAD BUTTON

Come si addestrano i Chatbot AI Conversazionali?

L’uso dei chatbot basati su AI conversazionale ha tantissimi vantaggi ma un fattore chiave per il loro successo è la formazione.

Scienza, non magia. Significa che il successo di un chatbot dipende da quanto bene è programmato. Più tempo e sforzi si mettono nella formazione del chatbot, più successo avrà. Alcune semplici programmazioni includono la creazione di un profilo per identificare i clienti e ciò che stanno cercando, la stesura di script per diversi messaggi e la fornitura di link alle pagine del sito web.

Ci sono alcune cose che dovreste tenere a mente prima di lanciare un chatbot conversazionale:

– Cosa stai cercando di ottenere dal tuo chatbot? 

– Chi è il pubblico di riferimento?

– Cosa dovrebbe fare il bot con le risposte degli utenti? 

– Quanto costerà?

Più nel dettaglio si risponde a queste domande, meglio è. Ora vedremo come i Chatbot basati su AI conversazionale possono migliorare diversi tipi di business.

Come usare i Chatbot AI conversazionali per le vendite e il marketing

Cominciamo con uno degli usi più comuni dei Chatbot basati su AI conversazionale – vendite e marketing. L’uso dell’AI in questo settore sta crescendo a un ritmo esponenziale. I chatbot trovano il loro spazio nelle attività di marketing in molti modi. Possono generare lead, inviare messaggi personalizzati ai prospect, fornire informazioni sui prodotti e persino condurre transazioni finanziarie.

I chatbot non sono utili solo per le aziende che vogliono commercializzare i loro prodotti. Molti li stanno usando come un modo per impegnarsi con il loro mercato target in modo più personalizzato. Sono anche ottimi per fornire un servizio clienti, in quanto possono rispondere 24/7, 365 giorni all’anno, senza bisogno di riposo o di pause.

Alcune aziende hanno iniziato a usare i chatbot anche per il servizio clienti, e i loro risultati sono promettenti. Per esempio, secondo una ricerca, il  55% delle aziende che usano i chatbot generano più lead di alta qualità, e possono far risparmiare alle aziende fino al 30% sui costi del supporto clienti.

Juniper Research prevede anche che le transazioni di eCommerce tramite chatbot raggiungeranno i 112 miliardi di dollari entro il 2023.

I brand stanno usando i chatbot nelle vendite e nel marketing ormai da un paio di decenni. Ma con i progressi dell’intelligenza artificiale, i chatbot sono diventati più intelligenti e più specifici nelle loro risposte. Ora è possibile personalizzarli per ottenere il tono corretto, la personalità giusta e la knowledge base per ogni azienda o cliente.

I vantaggi dei Chatbot basati su AI conversazionale sono molti, ad esempio:

– Possono rispondere rapidamente alle domande senza errori

– Possono ribattere al feedback istantaneamente, senza mai irritarsi o infastidirsi come farebbe un umano che debba rispondere alle stesse domande ripetutamente

– I chatbot possono fornire un’esperienza su misura per ognuno, grazie al loro uso del linguaggio naturale, un’elaborazione che li aiuta a capire cosa desidera il cliente.

Come usare i chatbot AI conversazionali per le assicurazioni

Il settore assicurativo è sempre stato un ambito di lavoro impegnativo. Uno dei motivi principali è la sua frammentazione. Per avere successo, le aziende devono comprendere vari aspetti come il marketing, le vendite e il servizio clienti.

I Chatbot basati su AI conversazionale possono aiutare a colmare questo divario, gestendo semplici compiti di assistenza clienti come il login o il recupero della password. Questo fa sì che gli umani abbiano più tempo per concentrarsi su compiti più complicati, che i chatbot non possono gestire.

Il settore assicurativo è un luogo perfetto per i chatbot conversazionali. 

Possono aiutare a ridurre il tempo e la frustrazione della gestione delle richieste dei clienti. Possono essere un modo efficace per fornire ai clienti preventivi istantanei.

I chatbot conversazionali sono eccellenti nel risolvere i problemi del servizio clienti. Grazie al machine learning rispondono alle domande e individuano le informazioni del cliente.

Come usare chatbot AI conversazionali per il settore Travel

L’industria dei viaggi e i chatbot conversazionali sono una combo molto efficace. Vengono implementati da compagnie aeree, hotel e agenzie di viaggio per acquistare facilmente un volo o un soggiorno in hotel.

Il successo dei Chatbot basati su AI conversazionale nell’industria dei viaggi è dovuto a un bisogno naturale di customer service combinato alla capacità di usare l’intelligenza artificiale per risposte personalizzate.

Il settore travel è sempre stato uno di quelli più incentrati sul cliente e necessita di un’eccellente customer experience. Per questo si presta così bene all’uso di chatbot. Quando le persone pianificano una vacanza, vogliono qualcuno che le guidi, che le aiuti a rispondere a tutte le loro domande e che sia disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Questo è ciò che i Chatbot basati su AI conversazionale permettono di fare.

Oltre a fornire un servizio clienti, i chatbot possono personalizzare le risposte in base alle conversazioni passate o anche alle abitudini di navigazione del cliente.

Come usare gli chatbot AI conversazionali nella finanza

I chatbot conversazionali sono utili per diversi scopi nel settore finanziario. Si tratta di assistenti virtuali che prendono in carico l’elaborazione delle domande del customer service, delle richieste di saldo del conto bancario e dei depositi del conto corrente. Può anche indirizzare i clienti ai call center in caso di richieste che richiedono una maggiore capacità di risoluzione.

Il settore dei servizi finanziari sta cercando di stare al passo con questa tendenza, lanciando diversi tipi di chatbot per il servizio clienti. Il motivo è “la necessità di interazioni più veloci ed efficienti”, per cui i chatbot sono uno strumento perfetto.

Permettono alle aziende di fornire un servizio più veloce e personalizzato su ampia scala. Controllare il saldo, attenersi agli obiettivi finanziari, ottenere approfondimenti sulle spese, ricevere assistenza: questi sono compiti da delegare con successo a Chatbot basati su AI conversazionale in grado di capire le intenzioni della richiesta.

Come usare chatbot AI conversazionali per il Retail

I rivenditori stanno usando i chatbot conversazionali per fornire un’esperienza personalizzata ai clienti e rendersi più interessanti ai loro occhi.

I chatbot possono servire come rappresentanti del servizio clienti, rispondendo alle domande e dando tutte le informazioni sui prodotti in un istante.

Possono aiutare i clienti a trovare ciò di cui hanno bisogno cercando tra gli articoli, fornendo una lista di negozi vicini, o aiutandoli a creare una wishlist. I chatbot possono essere integrati nei carrelli della spesa online e nelle app per aggiungere suggerimenti di prodotti in base alla cronologia di navigazione. Il retail è uno dei settori in cui l’AI sta già avendo un effetto eccellente. I rivenditori hanno ampiamente adottato i chatbot conversazionali negli ultimi anni, e sembrano fare davvero la differenza nell’esperienza del cliente.

La tecnologia non è più solo per le aziende tecnologiche. I chatbot sono ora utilizzati a livello globale dai brand di retail per creare esperienze di acquisto personalizzate per i loro clienti e aumentare esponenzialmente l’engagement.

AI Conversational Chatbot: Conclusioni

Con l’aiuto dei chatbot conversazionali, i clienti interagiranno con l’azienda e otterranno tutte le risposte alle loro domande.

Il loro successo è il risultato del fatto che i clienti sono a loro agio con una conversazione testuale. I brand possono usarli per fornire un servizio clienti 24/7, riducendo il tempo di risposta.

Non dovremmo pensare a questi chatbot come un sostituto per gli agenti umani. Danno assistenza ai clienti gestendo le richieste di primo livello.

Inoltre, se siete interessati a saperne di più sulle differenze tra chatbot e assistenti virtuali, qui potete trovare il nostro articolo sul tema.

Altro da leggere

Time for Innovation

Where are you from?