Intelligenza artificiale e futuro della knowledge base

knowledge base

Condividi questo post

Una knowledge base alimentata dall’AI è un sistema di software che permette agli utenti di fare una domanda e ricevere immediatamente una risposta precisa. L’obiettivo è quello di essere in grado di rispondere al maggior numero possibile di domande, indipendentemente dalla loro specificità. Una knowledge base ben gestita, se potenziata dall’AI, è oggi fondamentale per i brand. Fornisce loro informazioni pertinenti quando ne hanno bisogno, senza passare attraverso stressanti ricerche o innumerevoli ore di sessioni di formazione per saperne di più su uno specifico tema.

Cos’è una Knowledge Base basata sull’AI?

L’intelligenza artificiale è una tecnologia innovativa che dona alle macchine la capacità di analizzare dati, testi, immagini, a seconda degli algoritmi e “decidere” la migliore soluzione disponibile. Le macchine apprendono dalle ulteriori reazioni o accadimenti e si potrebbe dire che imparano dai loro errori. L’uso di tecnologia intelligente è una parte sempre più importante della vita quotidiana del mondo di oggi.

Cos’è esattamente una knowledge base alimentata dall’AI? È l’intera quantità di informazioni necessarie per eseguire un compito specifico, analizzata da algoritmi di intelligenza artificiale per rendere ogni informazione utile nel miglior modo possibile. Da dati misti e disordinati, o come si dice “destrutturati”, a dati classificati, o come si dice “strutturati”.

Tuttavia, bisogna tenere ben distinte le sue due anime – quella umana e quella meccanica, che lavorano insieme per fornire il miglior output possibile.

La parte umana della knowledge base è costituita da tutte le informazioni che abbiamo immagazzinato come esseri umani, la nostra esperienza.

Dall’altro lato, abbiamo una knowledge base meccanica. Alimentiamo le macchine con diversi tipi di dati, a seconda del risultato che stiamo cercando.

Grazie ai dati, la Knowledge Base alimentata dall’AI può funzionare come un ingranaggio ben oliato. Imparerà dai dati che le forniamo, e lei restituirà i dati e le informazioni corrette in un istante.

L’importanza nel business

Una knowledge base è un database che contiene risposte a domande o istruzioni per completare compiti in uno specifico ambito.

La conoscenza è un asset essenziale per qualsiasi azienda. Se avete una knowledge base, le persone possono facilmente trovare le risposte alle loro domande da sole senza dover contattare il vostro team di supporto. Dovrebbe essere parte integrante del vostro sito, perché permette di comunicare con i clienti in un modo per loro familiare. Questo crea una connessione tra voi, il che, a sua volta, aumenta la fidelizzazione.

Aggiornare la knowledge base è un modo eccellente per tenersi aggiornati sul proprio settore, condividendo le conoscenze con clienti e membri del team.

Raccogliere informazioni da ogni fonte rilevante

Ora sappiamo che abbiamo bisogno di raccogliere informazioni, ma come possiamo trovare fonti rilevanti e di valore di cui ci possiamo fidare?

Ne esistono diverse, tuttavia, suggeriamo tre delle più importanti e maneggevoli.

In primo luogo, non dobbiamo sottovalutare tutte le fonti di prima mano. Quali? Qualsiasi touchpoint che abbiamo con il pubblico!

Questo tipo di informazione è fondamentale perché può darci degli insight su ciò che i nostri clienti ritengono importante, e ci dà un’idea delle domande che la gente fa al nostro business.

Ci aiuta non solo a concentrarci meglio sulle FAQ, ma anche a individuare e prevenire qualsiasi problema. Per esempio, le persone fanno molte domande su un argomento specifico di cui non parliamo abbastanza sul sito? Ora possiamo rimediare.

Un’altra fonte preziosa per sviluppare la nostra knowledge base sono le query e la ricerca semantica sui motori di ricerca.

Sono le domande che la gente fa più spesso. Anche queste dovrebbero avere uno spazio dedicato sul sito, e sicuramente nella Knowledge Base. Non saprai mai quando incontrerai dei potenziali prospect che non sanno molto della tua attività, e sicuramente vorrai aiutarli a capire di più.

Ultimi ma non meno importanti, carte, file e documenti sul brand stipati nel tuo ufficio.

È esattamente ciò che ti serve per alimentare la knowledge base! Questi documenti funzionano come supporto per domande specifiche, come rimborsi, vendite, cambiamenti di contratto e altro. Tutte queste informazioni potrebbero essere cruciali per alcuni clienti!

Come creare una Knowledge Base per il tuo business

Se vuoi creare una knowledge base funzionante per il tuo business, vorrai certamente sapere da dove iniziare. Qui abbiamo raccolto dieci consigli per implementare una knowledge base basata su AI in modo semplice!.

Ci hai mai provato prima?

Facci sapere se questi consigli sono validi anche per te!

10 suggerimenti per implementare con successo un sistema di knowledge base basato su AI

  1. Costruisci una solida struttura per la tua knowledge base. Più accurate sono le informazioni, meglio è!
  2. Scrivi per essere utile. Tieni sempre a mente che la tua knowledge base deve aiutare le persone.
  3. Evita il gergo e le frasi complesse. È una buona idea avere una lista di parole specifiche del tuo business per aiutare a capire il significato delle parole specifiche nel tuo contesto.
  4. Dedica i tre paragrafi iniziali alle risposte delle prime 5 FAQ. Come identificare le richieste più importanti? Guarda le statistiche!
  5. Aggiungi link e riferimenti per dare sostegno e corpo a ciò che dici. I dettagli aiutano a dare risposte accurate, e migliorano anche il processo di apprendimento della tua AI.
  6. Assicurati che la strategia di raccolta dei dati sia efficiente ed efficace. Meglio sapere cosa stai raccogliendo, da quali fonti e quanto spesso. Ti renderà più affidabile e autorevole.
  7. Raccogli informazioni da ogni fonte rilevante per aggiungere nuovi articoli alla knowledge base. Le nuove fonti sono sempre una buona idea per mantenere il database fresco, ma ricorda di catalogarle correttamente.
  8. Sfrutta l’AI per permettere ai tuoi operatori di usare domande aperte, in linguaggio naturale, per trovare rapidamente il contenuto desiderato nella tua knowledge base. Più facile lo renderai, più vantaggi ci saranno per tutti.
  9. Cerca feedback periodici per migliorare la qualità dei contenuti della knowledge base nel tempo. Viviamo in una società dove l’obsolescenza è sempre dietro l’angolo. Non lasciate che le tue informazioni diventino troppo vecchie e inutilizzabili.
  10. Mantieni il tono colloquiale e amichevole. A nessuno piace interagire con qualcuno lunatico e maleducato, mantieni il tono di voce aziendale!

Conclusioni: Aumentare l’efficienza della Knowledge Base con l’AI

Per un servizio di assistenza clienti eccellente, la gestione della knowledge base è essenziale. La capacità di un’azienda di attrarre talenti, fidelizzare i clienti e ottimizzare la redditività dipende dalla sua capacità di sfruttare il potere della conoscenza. Il problema è che i lavoratori della conoscenza sono sparsi in tutto il mondo e a diversi livelli di competenza. È qui che una knowledge base alimentata dall’intelligenza artificiale torna utile.

Altro da leggere