Machine listening, machine learning e AI

machine listening

Condividi questo post

Il machine listening è un campo relativamente recente dell’intelligenza artificiale. Usa l’applicazione del machine learning per far sì che i computer riconoscano l’input acustico (che può tradursi sia in scene acustiche sia in eventi sonori) e il loro contesto di riferimento.

L’intelligenza artificiale diventa in questo modo un attivatore di trigger: riconoscere e saper distinguere tra i rumori di un bicchiere rotto e una finestra infranta è fondamentale, ad esempio per questioni di sicurezza.

Combinando il machine listening con altri aspetti della tecnologia e dell’intelligenza artificiale, si possono attivare dei protocolli – ad esempio nelle situazioni di crisi – molto più rapidamente.

Alcuni suoni sono molto più rari da reperire, come finestre che si rompono o incidenti automobilistici, eppure necessitano di accuracy e precisione molto alte. DOve reperire i dataset per il training? Possono essere creati artificialmente grazie all’intelligenza artificiale, ma hanno una distribuzione e delle caratteristiche differenti rispetto ai dati reali. I file audio sono piuttosto corti per dare la possibilità agli algoritmi di analizzarli al meglio, ed è anche da considerare la possibilità di un’analisi polifonica.

Nello studio del machine listening è fondamentale riconoscere il contesto, ad esempio nel caso del coinvolgimento di minori nell’interazione con gli assistenti virtuali, ad esempio per stimolare un’interazione educata e limitare il linguaggio violento, o per migliorare l’inclusione. 

Gli algoritmi fanno parte della nostra quotidianità, e un’eventuale aggressività ha delle implicazioni importanti. Per questo il machine listening è un elemento così importante e sempre più influente. 

La nostra ospite: Francesca Ronchini

Francesca Ronchini è Research Engineer e membro del team di Women in Voice Italy.

I LiveTalk di Ghostwriter AI

I nostri LiveTalk sono un incontro settimanale in cui parliamo con un/a professionista di come sia possibile osare per innovare nei diversi ambiti del business, e di come l’Intelligenza Artificiale AI può aiutare i processi. 

Altro da leggere