3 (+1) usi dell’NLP per il marketing

Usi NLP per il marketing

Condividi questo post

Come possono i brand utilizzare l’elaborazione del linguaggio naturale, o NLP, per le strategie di marketing e di branding? È possibile farlo in modo corretto, pratico e utile?

La risposta è sì – e vedremo come in questo articolo.

Cos’è l’elaborazione del linguaggio naturale?

Nelle ultime settimane, probabilmente avete iniziato a conoscere meglio la NLP, o elaborazione del linguaggio naturale, attraverso il nostro blog.

La NLP è un sottocampo dell’intelligenza artificiale che si concentra sulle interazioni tra i computer e il linguaggio umano, per far sì che le macchine comprendano meglio ciò che diciamo loro. Vale sia per il linguaggio scritto sia per quello parlato.

Si tratta di un campo studiato da decenni, sin dal 1950, e tra gli studiosi che se ne sono occupati troviamo anche Alan Turing.

n questo articolo troverai diversi esempi che possono aiutarti a usare la NLP nelle task di ogni giorno.

[Smart tip: non sai come iniziare? Chiamaci!]

Perché i brand dovrebbero adottare l’elaborazione del linguaggio naturale per le strategie di marketing?

a NLP è una delle applicazioni più versatili e conosciute, che si adatta a moltissimi campi diversi. Potrebbe bastare questo per capire la sua importanza, ma cerchiamo di essere più specifici.

Le strategie di marketing sono sempre più client-oriented e automatizzate, una combinazione che si adatta perfettamente all’elaborazione del linguaggio naturale e all’intelligenza artificiale in generale. Il linguaggio è ancora uno degli elementi più importanti che usiamo per comunicare, anche con i bot, e poterlo analizzare porta tantissimi vantaggi.

Può migliorare la customer strategy, la conoscenza del cliente e molto altro ancora! Vediamo alcuni esempi.

Tre (+1) modi in cui i brand possono usare la NLP nel marketing

Copywriting e content marketing

È una delle possibilità più importanti. La NLP per il content marketing può aiutare il tuo brand in tanti modi!

Per esempio, cominciamo con il tipo di contenuto che vorresti produrre: è interessante per il tuo target, o è solo una fissazione del manager? La NLP può aiutarti a scoprirlo analizzando diverse parole chiave dalle conversazioni del tuo pubblico (ti darà diversi altri suggerimenti, ma ne parleremo tra un minuto).

Inoltre, migliora anche la SEO perché aiuta a selezionare le parole chiave più rilevanti, da utilizzare come base per diversi tipi di contenuti.

Analisi del sentiment

Può essere uno dei primi usi dell’elaborazione del linguaggio naturale che viene in mente. L’analisi del sentiment è la capacità degli algoritmi di raccogliere parole e frasi su un argomento o un brand da diverse fonti – ad esempio, post e commenti sui social media, recensioni, forum e altro – e categorizzarle come positive, negative o neutrali.

Si tratta di uno strumento di analisi che sfrutta molto il linguaggio e il contesto, prezioso per determinare come sta andando un brand nella mente dei suoi clienti.

Può essere una grande occasione per scoprire cosa non funziona nei processi attuali e cambiarli per renderli più simpatici al pubblico.

Branding e ricerca di marketing con l’NLP

Anche in questo caso molto importante è il supporto che lanalisi del sentiment, può fornire e che potrai usare per migliorare le future strategie. Ricorda che non sapere cosa il tuo pubblico pensa di te può portarti ad agire senza sapere veramente cosa stai facendo.

Le più moderne tecniche di Social Listening si basano su NLP per analizzare interessi e intenti di ricerca delle persone, favorendo l’incontro fra domanda e offerta.

Inoltre, sempre utilizzando algoritmi di  NLP si possono efficacemente analizzare recensioni e commenti degli utenti.Quali sono le parole più comuni nelle review peggiori? Perché succede?

Gli insight sono preziosi per migliorare la tua conoscenza del business e l’analisi del brand.

Extra: customer care e chatbot

Non potevamo finire questa lista senza citare uno degli usi più importanti della NLP nel marketing: chatbot e assistenti virtuali.

È un tema che abbiamo trattato più volte sul blog. I chatbot e gli assistenti virtuali comunicano con noi grazie al linguaggio. Possono aiutarci nel servizio clienti e nelle richieste dei clienti. Per farlo, hanno bisogno di capire il linguaggio e rispondere in modo comprensibile – ed ecco qui, l’elaborazione del linguaggio naturale al suo meglio: la comprensione stessa dei bisogni delle persone per dare la migliore risposta nel più breve tempo possibile.

Conclusioni

L’uso dell’NLP per il proprio marketing può sembrare complesso, forse proprio a causa della sua versatilità. Ci si può trovare a chiedersi: “Il mio caso d’uso sarà fra quelli per cui l’NLP porta dei vantaggi concreti?”

Come abbiamo detto parlando di progettazione e uso dell’intelligenza artificiale in azienda, tutto sta nell’avere chiari gli obiettivi e…nell’avere al tuo fianco professionisti capaci di aiutarti a ottenere da questa tecnologia i migliori risultati possibili.

Altro da leggere