Come il deep learning cambia il marketing

deep learning marketing

Condividi questo post

Quando si parla di parole d’ordine, poche sono popolari come il deep learning, soprattutto se si intende utilizzarlo per scopi di marketing digitale. Tuttavia, questo articolo vi mostrerà che non si tratta solo di un argomento popolare, ma di una risorsa che i responsabili marketing dovrebbero prendere in considerazione per affinare le loro strategie.

Se non sapete cos’è il deep learning, è il momento di approfondire!

Cos’è il deep learning?

Come sempre, iniziamo con le basi. Si tratta di un campo dell’intelligenza artificiale, e questo è ciò di cui si occupa:

Il ‘deep learning tenta di imitare il cervello umano, anche se non è in grado di eguagliare le sue capacità, consentendo ai sistemi di raggruppare i dati e fare previsioni con una precisione incredibile”.

Tuttavia, questa definizione può sembrare un po’ generica. Cosa significa in termini pratici?

Grazie alle cosiddette reti neurali, il deep learning è in grado di imitare il cervello umano e la sua capacità di apprendimento, solo a una velocità e a un grado superiori. Ogni volta che la macchina deve svolgere un compito, può farlo meglio perché può imparare ad automigliorarsi. L’esperienza la aiuta a sapere come eseguire meglio, più velocemente e in modo più efficiente, proprio come un cervello umano.

Perché il deep learning è importante per il marketing contemporaneo?

Sappiamo che oggi il marketing e l’intelligenza artificiale sono fortemente legati. L’automazione e l’analisi rapida dei dati sono solo un paio degli argomenti che abbiamo trattato negli ultimi mesi e che lo dimostrano. 

Tuttavia, non abbiamo mai considerato la prospettiva dal punto di vista del deep learning. Perché è così importante e cosa può fare per le strategie di marketing?

Possiamo dividere la domanda in due parti diverse: cosa può fare ora e qual è la prospettiva sul futuro. La seconda domanda sarà l’oggetto del prossimo paragrafo, quindi esploriamo perché il deep learning è fondamentale per il marketing adesso.

Il deep learning è molto importante per la sua capacità di autoapprendimento e la sua rapidità. 

Tre modi in cui il deep learning aiuta il marketing 

Sappiamo quanto l’automazione e le strategie digitali vadano d’accordo, e il deep learning non fa eccezione.

In che modo il deep learning cambierà il marketing nel prossimo futuro? Quando si parla di marketing, il deep learning è di grande aiuto per molte attività.

Le sue caratteristiche sono più che sufficienti per capire perché diventerà uno dei principali elementi per il marketing nei prossimi anni.

Il marketing è uno dei campi con il più rapido tasso di cambiamento: se volete essere sempre rilevanti, non potete permettervi di rimanere indietro, né dalla tecnologia né dalla concorrenza.

Supponiamo che l’intelligenza artificiale sia già un fattore di svolta grazie al suo grande potenziale e alle sue capacità di automazione. In questo caso, il deep learning è ancora più importante. Grazie alla sua capacità di imitare il cervello umano, può fornire intuizioni e aiutare a creare progetti – come gli assistenti virtuali – meno robotici e sempre più simili a veri esseri umani.

Esploriamo tre degli usi attuali del deep learning per il marketing.

Personalizzazione

La personalizzazione non è mai abbastanza. Tuttavia, quando parliamo di deep learning per il marketing, parliamo di un nuovo livello, la cosiddetta iper-personalizzazione. Ciò avviene grazie all’incredibile quantità di dati, anche minimi, che possiamo raccogliere grazie al deep learning.

Di solito gestiamo elementi come il sesso, l’età o gli acquisti passati. Tuttavia, possiamo fare un passo avanti e avere tonnellate di piccoli dati, grazie al deep learning. Ciò significa che sarete in grado di indirizzare i vostri clienti in modo più raffinato e che le vostre strategie di marketing saranno più adeguate.

Customer service

Come probabilmente già immaginate, il deep learning e la personalizzazione influiscono sul servizio clienti in diversi modi. 

Supponiamo che gli algoritmi possano imitare gli esseri umani e raccogliere informazioni da varie fonti. In questo caso, si tradurrebbe nell’assistente virtuale più prezioso e facile da usare a livello globale. Grazie a una migliore conoscenza del linguaggio umano, i chatbot saranno in grado di creare una conversazione più personalizzata e simile a quella umana, anche rispondendo a domande ambigue.

SEO

La SEO è probabilmente l’applicazione più critica e trasformativa del deep learning per il marketing. Più le macchine riusciranno a capire come pensano gli esseri umani, più sarà facile creare una strategia SEO che segua il flusso e sia più organica in tutto il sito web. che segua il flusso e sia più organica su tutto il sito web.

Aiuta a comprendere e a utilizzare parole chiave a coda lunga, più simili al vero linguaggio parlato, soprattutto negli assistenti vocali, come Siri e Alexa. Si tratta di una svolta per le strategie, perché gli addetti al marketing possono ora prendere in considerazione un numero maggiore di opzioni rispetto al passato.

Conclusioni

Il deep learning per il marketing ha senso? Assolutamente sì. Anche se non è così comune come altre forme di intelligenza artificiale, diventerà sempre più cruciale per i marketer e i brand.

Non vorrete mica perdere l’occasione di usarla in modo corretto, vero? Se volete un parere professionale su come implementare l’intelligenza artificiale nella vostra azienda, contattateci: saremo felici di aiutarvi!

Altro da leggere